Fede

Messaggio Avvento 2

In mezzo alle ambiguità della vita, l’Avvento offre una presa di coscienza ed un’attesa crescente della venuta di Dio tra noi. L’avvento è un tempo di inizio e di fine: un nuovo anno liturgico, e la fine dell’anno civile. Ma, come cristiani, prendiamo coscienza che nonostante questo “chronos”, questo periodo di fine e d’inizio, l’Avvento ci mostra un vero momento di Kairos grazie all’incarnazione Dio è sempre con noi. Il profeta Baruch ci ricorda che dobbiamo essere persone che << si rallegrano perchè Dio si è ricordato di loro>> (Ba 5,5) Comunque sia stato quest’anno per noi, attraverso Gesù, Dio ci chiama ad un più grande Amore.

P. Gregory Gau, c.m.

Messaggio Avvento

L’avvento ci permette di riqualificare il tempo come ambito di speranza e desiderio. Perchè questo non sia vano, è necessario resistere alla tentazione di addormentarsi, e sopratutto di non aspettarsi più nulla perchè non si aspetta più nessuno. Il nostro compito è quello di attendere e di preparare il ritorno del Signore.

Messale quotidiano EDB

Il nostro Cuore

Il nostro cuore vive sempre la riocerca di Dio; cerca e non trova e gli sembra di nuovo di perdere, per cui torna a cercare e poi ritrova. Il Signore ama questa tensione costante del cuore umano e si nasconde per farsi trovare. Il suo è il gioco dell’amore. Dio, che non possiamo mai vedere totalmente, pienamente, svelatamente, ci si rivela in parte, ma per farsi cercare ancora, e si nasconde perchè lo cerchiamo con più desiderio: in questa dinamica consiste la nostra vita spirituale, che non è quindi una successione progressiva di luci, bensì un procedere per luci e per ombre,  dove le ombre hanno il senso di accrescere la tensione verso la luce.

Card. Carlo Maria Martini

 

Sito Ufficiale della Parrocchia San Giovanni Battista. Copyright © 2013 – Tutti i diritti riservati.
Home Page | Contatti | Privacy Policy | Cookie Policy